Ancora Forza Italia


Il ritorno di Forza Italia è stato annunciato da un’intensa campagna di affissioni che ha fatto leva sul claim “Ancora in campo per l’Italia”, accompagnato da una foto panoramica che coglie il leader Silvio Berlusconi in un momento di un comizio.

L’uso dell’avverbio temporale “ancora”, a seconda dell’interpretazione, della cadenza tonale e della lettura nel contesto, può cambiare e di molto il significato e il senso del messaggio politico che si vuole veicolare. Una bi-direzionalità, in sostanza, che resta penalizzante in questa tipologia di comunicazione e che, probabilmente, poteva essere sostituita da un’espressione più decisa ed univoca.

Da un lato “ancora” vuole significare la rinnovata necessità dell’impegno in politica del Cavaliere, in particolare sotto le effigie del primo soggetto partitico che ne accompagnò la discesa in campo, richiamando il senso di urgenza richiesto dalle contingenze economiche e sociali. Si tratta di un “ancora” marcato in senso positivo, l’ancora “una volta” che fa riferimento alle favole dei supereroi che, anche quando il pericolo sembra scampato, riemergono per assicurare la salvezza della vittima. Ed è un “ancora” che si legga indissolubilmente ai destini personali del leader Berlusconi, un “ancora” che fa il paio con la locuzione “nonostante tutto”.

Dall’altro lato, però, “ancora” è un’esclamazione di stanchezza, di ripetitività ridondante che mal si sopporta. Il rovescio della medaglia, insomma, è totalmente negativo. Così, letta per intero, la frase “Ancora in campo per l’Italia” può essere oggetto di doppia interpretazione, di duplice ascendenza o discendenza tonale (ad esempio con un’intonazione interrogativa). “Ancora Forza Italia”, invece, si sarebbe prestato meno ad un rovesciamento negativo del significato e avrebbe trasmesso uno sprone maggiore ai destinatari del messaggio.

Resta fermo il punto: evitare l’uso di parole ambigue nella lingua italiana, e quindi studiarne preventivamente le variabili interpretazioni, è un passaggio importante nella fase di gestazione del claim.