#PrimarieMilano, Francesca Balzani presenta la propria campagna di comunicazione.

Un post breve perché se la passione politica, che mi porta ad essere un attivo sostenitore per Beppe Sala sindaco di Milano, è grande, quella per la comunicazione politica non è da meno. Spero, io almeno ne sono convinto, di essere stato il più obiettivo possibile nella disamina del lavoro del team Balzani.

“Punto e Avanti”, con il primo simbolo in arancione e il secondo, una virgola, in rosso. E “Continuiamo la bella stagione” tutto in grassetto, all’infuori del solo verbo, a fare da pay off.

Se l’attuale vicesindaco di Milano viene indicata come la “successora” di Pisapia, grazie all’endorsement diretto dell’attuale inquilino di Palazzo Marino, chi segue la sua comunicazione (Ideificio; Direzione creativa: Mauro Mercatant, segno grafico: Taiyo Shimura, foto: Maki Galimberti, social: The Good Ones, sito: Provantia) ha voluto puntare forte proprio su questo punto.

Il sito “BalzanixMilano” richiama la stessa struttura messa in campo sin dalle primarie 2011 anche dall’attuale primo cittadino, la cui pagina Facebook ancora presenta la dicitura “Giuliano Pisapia Sindaco X Milano”. L’arancione, chiaramente, la fa da padrone grazie a due differenti tonalità. La foto, sorridente e in primo piano, è quella della Balzani che nello stile riprende ancora la “forza gentile” di pisapiana memoria.

Molto bella la scelta del Punto e Virgola, “Il punto è arancione e rappresenta quello che è stato fatto fino a oggi e il bilancio di un’amministrazione. La virgola è un rosso ciliegia e rappresenta la volontà di andare avanti” recita il comunicato stampa del lancio. “Il punto e virgola chiude tutti i nostri post, tutti i nostri tweet e tutti i nostri comunicati. Le comunicazioni connotate dal punto arancione fanno il punto (per l’appunto) di quello che ha fatto la Giunta Pisapia; le comunicazioni connotate dalla virgola sono il programma elettorale di Francesca” scrivono ancora dal comitato della Balzani

Ai più attenti non sfuggirà la scelta della parola “Avanti”, nome del quotidiano del fu Partito Socialista Italiano, recentemente ripreso anche dalla Federazione metropolitana del Pd milanese per la propria campagna di comunicazione in vista delle comunali 2016, “Avanti Milano”. Chissà che sia un caso o meno, per entrambe le campagne, visto che a Milano la tradizione riformista del Garofano ha governato a lungo dal secondo dopo guerra in poi, egemone a sinistra rispetto ai “cugini” comunisti.

I “punto e virgola” del programma hanno come soggetto la città di Milano, declinata in 8 sfumature tematiche. Gli hashtag per i social sono invece a ora due: #Balzani2016 e #bellamilano.

Il punto di forza della madrina ligure del bilancio partecipativo meneghino è sicuramente il manifestato continuum su tutta la linea rispetto all’attuale maggioranza, come si comporteranno Beppe Sala con il suo “Noi, Milano” e Piefrancesco Majorino con la sua “Milano/Sinistra. Scelta di vita”?

Prossimamente farà degli articoli anche sulle rispettive campagne di comunicazione, oltre che su quella delle Primarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *