Si apre il conclave, parte la guerra dei bookmaker

I social network hanno enfatizzato l’evento, persino Twitter puntualmente informa su quanto accade minuto per minuto in Vaticano. Iniziò Papa Giovanni Paolo II a sfruttare la comunicazione mediale ad alti livelli, ora il Vaticano è forse il soggetto più preparato nello sfruttamento dei nuovi media, molto più di quanto hanno dimostrato i partiti politici italiani durante le ultime elezioni.

Una cosa però che ha colpito molto, sono le schede dei papabili pubblicate da alcuni siti web inglesi per aiutare gli scommettitori, perché ora più di ogni altra volta in passato, sono segnalate anche con estrema chiarezza le tendenze politiche dei candidati.

Troppo spesso in Italia si dimentica che il Papa è anche Capo di Stato e che la Città del Vaticano, ha stretti contatti con tutte le nazioni del mondo compresa l’Italia, sia a livello diplomatico sia economico. Non importa se siamo credenti o meno, è una realtà con la quale comunque bisogna confrontarsi.

Così capita di leggere riguardo al favoritissimo del momento, l’arcivescovo Angelo Scola: “His friendship with the founder of the world wide active, in Italy very influential Catholic movement “Comunione e Liberazione” (“Community and Liberation”), Don Giussani, has caused concerne within the Church. “Communion and Liberation” is close to Berlusconi’s PdL party and is suspected of bribe payments in connection with the Vatileaks affair.” (La sua amicizia con il fondatore del movimento cattolico a livello mondiale “Comunione e Liberazione”, in Italia molto attivo, don Giussani, ha provocato pensieri all’interno della Chiesa. “Comunione e Liberazione” è vicina al partito PdL di Berlusconi ed è sospettata di pagamenti di tangenti in relazione al caso Vatileaks).

Con riferimento all’altro papabile, l’arcivescovo Luis Antonio Tagle: “The Archbishops of Manila are traditionally of political importance. Manila is the largest diocese in the country, with nearly 2.9 million Catholics. More than three quarters of the population of the Philippines are Catholic.” (L’arcivescovo di Manila ha tradizionalmente una grande influenza politica. Manila è la diocesi cattolica più grande del paese. Più di tre quarti della popolazione delle Filippine è cattolica). Importante posizione strategica quella delle Filippine, a pochi passi dalla Cina, dalla Corea e dalla Thailania, come dimostrano le numerose invasioni straniere che lì si sono succedute nei secoli.

Del Camerlengo, il cardinale Tarcisio Bertone si dice: “In realpolitik he is close to the center-right forces in Rome, including Gianni Letta of the Berlusconi party PdL.” (In politica attiva è vicino alle forze di centro destra a Roma, tra cui Gianni Letta del partito PdL di Berlusconi).

Poi c’è un altro papabile molto puntato, l’arcivescovo canadese Marc Ouellet, del quale si dice: “Ouellet worked in Colombia for several years and has a close relationship with the South American Church” (Ouellet ha lavorato per moltissimi anni in Colombia, ed ha una stretta conoscenza della chiesa sudamericana). Altra zona sensibile politicamente il Sud America, soprattutto ora con la morte del presidente venezuelano Chavez.

Ma parlando di “Papa nero”, altamente papapile è anche il Cardinale Peter Turkson del Ghana, che “as a Minister of Social Affairs, he was from now on the “face of Africa” in the Vatican” (come Ministro degli affari sociali, è sempre stato considerato “la faccia dell’Africa” in Vaticano).

Questo conclave appare sempre più un affare mediatico di grandi dimensioni, molto studiato a livello comunicativo, che ha attirato l’attenzione non solo dei religiosi cattolici ma di tutto il mondo. Le notizie vengono puntialmente battute su blog, su Twitter, su Facebook, ed è ormai chiarissimo che non si tratta di una decisione puramente morale o religiosa. Qui l’etica e la teologia hanno un ruolo scarso, sarà invece la diplomazia politica a farsi valere sulla scelta.

(Dati tratti dal sito “Pope Election – Papal Conclave – New Pope March 2013, information, news and updates” – http://pope-election-2013.com/tag/bookmakers/)